Codice rosso rafforzato.

Aspetti operativi per il contrasto della violenza sulle donne e della violenza domestica

“Codice rosso rafforzato. Aspetti operativi per il contrasto della violenza sulle donne e della violenza domestica” è il titolo della giornata di studio promossa e organizzata dal Comando di Polizia Locale di Casale Monferrato in collaborazione con gli Assessorati alla Sicurezza e alle Pari Opportunità che si è tenuto questa mattina, venerdì 19 gennaio, presso la Sala Consiliare di Palazzo San Giorgio.

La legge n.168/2023, recentemente approvata dal Parlamento, meglio nota come “Codice rosso rafforzato”, intende fornire una risposta più incisiva al fenomeno della violenza di genere e domestica.

La questione di rilevante attualità si riflette a livello inter-istituzionale coinvolgendo forze dell’ordine, enti e associazioni impegnati in tutte le fasi del contrasto al fenomeno, dalla prevenzione e repressione all’accoglienza e assistenza delle vittime.

Per questo la giornata di alta formazione ha visto la partecipazione dei Corpi di Polizia Locale dei comuni centri zona della provincia alessandrina, della città di Vercelli, di Venaria Reale e di Trino, i comandi delle province di Vercelli, Torino e Alessandria, del Commissariato di P.S., del Comando Compagnia dell’Arma dei Carabinieri, dei Servizi socio assistenziali dell’ASL, della Croce Rossa Italiana e dell’Associazione Me.Dea.

Relatore del corso il dott. Giovan Battista Greco, ex Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato in quiescenza, noto e stimato docente e consulente presso la Scuola della Polizia di Stato di Alessandria e per i Corpi di Polizia Locale della Provincia di Alessandria.

“L’argomento sul contrasto alla violenza di genere, ancorché non risulti di stretta peculiarità per l’attività ordinaria della Polizia Locale – ha spiegato il Comandante Vittorio Pugno – è di tale rilievo che non poteva non essere affrontato trasversalmente alla luce delle nuove modifiche normative che hanno lo scopo di avanzare la prevenzione e migliorare la reattività dello Stato e delle sue articolazioni territoriali in difesa delle vittime della violenza di genere e domestica. L’istituzione del Tavolo territoriale contro la violenza sulle donne, voluto fortemente dal Comune di Casale Monferrato, ne è dimostrazione e ha costituito un richiamo imprescindibile affinché un’ iniziativa di aggiornamento legislativo interno potesse essere trasformata, grazie alla competenza giuridica e didattica del dott. Giovan Battista Greco, in un momento di stimolo e rafforzamento di tutta la rete presente sul nostro territorio coinvolta nel contrasto a questo inumano e indicibile fenomeno”.

L’Assessore alle Pari Opportunità Daniela Sapio sottolinea: “Una norma di altissima rilevanza sociale che è volta a contrastare un fenomeno atroce che purtroppo, ancora oggi, spesso balza in primo piano nelle cronache nazionali: la formazione che oggi è offerta ai presenti è uno strumento fondamentale per massimizzarne l’efficacia e proteggere in modo altamente proficuo le vittime e le persone a rischio”.

Luca Novelli, Assessore alla Sicurezza, conclude: “L’ampia presenza di rappresentanti delle Forze dell’Ordine testimonia l’importanza di momenti formativi come quelli che la nostra città, grazie all’impulso della Polizia Locale, sta realizzando con continuità. Approfondimenti specifici che sono a vantaggio degli operatori, ma anche di tutta la cittadinanza che quotidianamente ne giova”.

Anselmo Villata